Disturbo Ossessivo Compulsivo

Il disturbo ossessivo compulsivo, conosciuto anche come DOC, è un disturbo che si caratterizza per la presenza di ossessioni e/o compulsioni

Le ossessioni e compulsioni sono presenti per un tempo considerevole della giornata e ostacolano il normale svolgimento della routine giornaliera.

Le ossessioni sono idee, pensieri, immagini che si manifestano in maniera improvvisa nella mente del soggetto e vengono percepite come intrusive, fastidiose e spesso prive di senso.

Le compulsioni sono comportamenti, azioni mentali che si verificano in risposta alle ossessioni e sono seguite da una diminuzione dell’ansia, solo temporanea. 

Tali azioni vengono attuate secondo particolari regole, in maniera stereotipata e con alta frequenza nel corso della giornata. Le compulsioni non eliminano le ossessioni, che possono aumentare o ripresentarsi nel tempo.

“Oddio, ho guardato una bambina. E se fossi attratto da lei? Sarei un pedofilo! E’ terribile”, oppure “Devo controllare di aver chiuso il gas, potrebbe esserci una perdita, moriranno un sacco di persone”.

Le principali tipologie di ossessioni riguardano: ossessioni da contaminazione o da sporco (il timore di contaminarsi o sporcarsi in seguito al contatto con specifiche sostanze, oggetti o persone); ossessioni da controllo ( il timore di non aver spento il gas, la luce, di non aver chiuso porte e finestre); ossessioni a contenuto aggressivo (il timore dei propri impulsi sessuali e violenti nei confronti di se stessi, dei propri familiari o di persone sconosciute); ossessioni a contenuto relazionale ( il timore di avere dei dubbi nei confronti della propria relazione sentimentale e dell’opportunità di portarla avanti).

Le ossessioni sono vissute con forte angoscia, e spesso con vergogna, infatti l’individuo talvolta tende a non rivelarle alle persone con cui vive (nel limite del possibile), mentre in altre circostanze i coinquilini (genitori o amici) sono coinvolti nei rituali. 

Per la diagnosi di disturbo Ossessivo Compulsivo, il DSM-5 prevede i seguenti criteri:

  • Presenza di ossessioni, compulsioni o entrambe;
  • Le ossessioni e le compulsioni comportano un consumo di tempo (ad es., più di un’ora al giorno) o causano significativo stress o alterazioni nella socialità, sul lavoro o in altre importanti aree del funzionamento;
  • I sintomi DOC
  • DOC (in inglese obsessive-compulsive disorder) disturbo osse… Leggi
  • non sono attribuibili agli effetti fisiologici di una sostanza (farmaco, droga d’abuso) o ad altra condizione medica;
  • Il disturbo non è meglio giustificato da sintomi di altri disturbi mentali.

Le linee guida internazioni indicano la terapia cognitivo-comportamentale come il trattamento più efficace. Nel trattamento online si ha come obiettivo quello di ridurre la quantità delle ossessioni e/o compulsioni. 

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornamenti e suggestioni dal mondo della Psicologia

Altro da scoprire

Blog

Strategie di coping e soggettività

Il concetto di coping, traducibile letteralmente dall’inglese “far fronte”, “fronteggiare”, “tenere testa”, è impiegato in psicologia per indicare una serie di comportamenti messi in atto

Innovativa. Veloce. Discreta.

La Terapia online del Centro Nova Mentis è la risposta giusta al tuo bisogno di assistenza.

Lo Psicologo non è mai stato così vicino!